FLUXUS CONCERT – 12/01/2011

Concerto FLUXUS
Mercoledì 12 Gennaio 2011, ore 18:00
Aula Magna della Nuova Accademia di Belle Arti (NABA)
Via Darwin 20

Saranno eseguiti pezzi di AYO, BEN VAUTIER, GEORGE BRECHT, AL HANSEN, DICK HiGGINS, GEORGE MACIUNAS, TERRY RILEY, ALISON KNOWLES, TOMAS SCHMIT, TAKEHISA KOSUGI, ROBERT WATTS, LA MONTE YOUNG, MIEKO SHIOMI, NAM JUNE PAIK, JOHN CAGE

Coordinamento: Gianni-Emilio Simonetti e Vito Gionatan Lassandro.
Organizzazione: NABA

Foto di Stefano Montani tratte dal Concerto Fluxus tenuto a Ivrea nel Febbraio 2010

Questo articolo è stato pubblicato in ART e contrassegnato come , , , , , , , , , da FOODA . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su FOODA

FOODA – Associazione per il Food Design – è un’organizzazione di progettisti, studiosi, comunicatori, aziende e istituzioni con fuoco sullo studio, la progettazione e l’innovazione degli Atti Alimentari. FOODA promuove la cultura progettuale degli Atti Alimentari assolvendola a elemento culturale, economico e ambientale di fondamentale importanza per la società contemporanea e futura, dando impulso all’innovazione di processo e di prodotto e potenziando le competenze degli operatori del settore. Obiettivo di FOODA è definire la disciplina del Food Design, il ruolo e le competenze del Food Designer; incrementare la consapevolezza, lo studio, la ricerca e l’interdisciplinarietà all’interno del paradigma degli Atti Alimentari promuovendo una corretta gestione e una progettazione sostenibile dei processi, dei prodotti e degli immaginari legati al cibo. FOODA intende perseguire i suoi obiettivi per mezzo di iniziative culturali, progetti di studio e ricerca autonomi e in cooperazione con enti e aziende, fornendo formazione e informazione professionale ai suoi soci, consulenza specializzata agli operatori del settore.

2 thoughts on “FLUXUS CONCERT – 12/01/2011

  1. Pingback: Tweets that mention FLUXUS CONCERT – 12/01/2011 | FOODA / Blog & Notizie -- Topsy.com

  2. Most of what you say is astonishingly precise and that makes me wonder why I had not looked at this in this light before. Your article really did switch the light on for me personally as far as this topic goes. Nonetheless at this time there is one position I am not necessarily too comfortable with and whilst I attempt to reconcile that with the actual main theme of the point, let me see exactly what the rest of the subscribers have to point out.Nicely done.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...