La tecnologia nel piatto

Bruxelles firma la deregulation Ogm. Gli Stati sono liberi di scegliere.

Bruxelles, 19 luglio – La Commissione europea ha approvato una nuova strategia sul futuro degli Ogm in Europa. Si concretizza così la deregulation promossa dal presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, che il commissario alla Salute, John Dalli, ha fatto propria con la proposta approvata in questi giorni. Ora i singoli governi della Ue saranno liberi di scegliere se coltivare o meno sul loro territorio gli Ogm autorizzati, in base all’attuale procedura in vigore a livello europeo.
La notizia non è piaciuta a Greenpeace. “Barroso sembra pensare che gli Stati membri vogliano vietare gli Ogm per ragioni politiche e che le preoccupazioni scientifiche sollevate per anni siano solo chiacchiere – sostiene Federica Ferrario, responsabile della campagna Ogm per l’associazione ambientalista. – Queste preoccupazioni sono reali – continua – e la proposta di oggi è solo un rimedio temporaneo. Invitiamo il Governo italiano e gli altri Stati membri a respingere l’attuale proposta. Fino a quando la procedura di valutazione dei rischi delle colture geneticamente modificate non sarà adeguatamente implementata, nessun nuovo organismo modificato dovrebbe essere autorizzato”. In pratica, secondo Greenpeace, l’esecutivo Ue fa un “doppio gioco”: promette agli Stati membri il diritto di vietare le coltivazioni Ogm sul proprio territorio a patto, però, che riducano la loro opposizione durante il processo di autorizzazione a livello europeo.
“In Italia siamo sulla buona strada – interviene Silvia Biasotto, responsabile Sicurezza alimentare del Movimento difesa del cittadino: – consumatori, istituzioni e gran parte degli agricoltori sono compatti nel dire no agli Ogm. Quindi, ci aspettiamo che il Governo italiano in fase di recepimento della direttiva non stravolga questa tendenza”. La preoccupazione del comitato Equivita è affidata invece a un comunicato: “Si tratta di una concessione alle multinazionali biotech, uniche interessate, in quanto detentrici dei brevetti che coprono le piante, gli animali e tutta la loro discendenza, alla diffusione degli Ogm”. Ciò che più indispettisce Equivita è l’indifferenza di Bruxelles alle raccomandazioni dei 27 ministri dell’Ambiente che nel dicembre 2008, all’unanimità, avevano richiesto ufficialmente una valutazione degli effetti non solo ambientali e sanitari, ma anche socio-economici degli organismi geneticamente modificati.

Via

Questo articolo è stato pubblicato in ABOUT ENVIRONMENT, ABOUT NUTRITION, FOOD AND GASTRONOMY, FOOD SAFETY, TECNOLOGY da FOODA . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su FOODA

FOODA – Associazione per il Food Design – è un’organizzazione di progettisti, studiosi, comunicatori, aziende e istituzioni con fuoco sullo studio, la progettazione e l’innovazione degli Atti Alimentari. FOODA promuove la cultura progettuale degli Atti Alimentari assolvendola a elemento culturale, economico e ambientale di fondamentale importanza per la società contemporanea e futura, dando impulso all’innovazione di processo e di prodotto e potenziando le competenze degli operatori del settore. Obiettivo di FOODA è definire la disciplina del Food Design, il ruolo e le competenze del Food Designer; incrementare la consapevolezza, lo studio, la ricerca e l’interdisciplinarietà all’interno del paradigma degli Atti Alimentari promuovendo una corretta gestione e una progettazione sostenibile dei processi, dei prodotti e degli immaginari legati al cibo. FOODA intende perseguire i suoi obiettivi per mezzo di iniziative culturali, progetti di studio e ricerca autonomi e in cooperazione con enti e aziende, fornendo formazione e informazione professionale ai suoi soci, consulenza specializzata agli operatori del settore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...