Fresh labels: le etichette intelligenti,tracciabilità sotto controllo contro le frodi alimentari?

Ingenious-Label-Design-Ensures-Food-Safety-1.png

Le ultime frodi alimentari segnalate sono di qualche giorno fa. Oltre dieci tonnellate di prodotti alimentari surgelati di pesce e molluschi con confezionamento ed etichettatura irregolare con conseguente perdita della tracciabilita’ degli alimenti, sono stati sequestrati dal Corpo forestale dello Stato di Brescia presso una ditta di prodotti alimentari locale. Alcuni prodotti,destinati a mense di ospedali, asili, enti pubblici, gruppi di catering,erano stati etichettati con allungamento della data di scadenza.

Questi fatti potrebbero essere di certo scoraggiati se fossero piu’ diffuse le etichette della foto. Le Fresh labels sono frutto della creatività dello studio giapponese TO-GENKYO e potrebbero essere davvero utili per impedire che prodotti scaduti vengano rietichettati e reimmessi in circolazione. Il progetto funziona infatti attraverso il rilevamento dell’ammoniaca che emana dal prodotto contenuto nella confezione. Se il livello di ammoniaca, una delle sostanze che si formano durante il deterioramento delleproteine contenute nella carne, raggiunge una quantità elevata, l’etichetta e il codice a barre non saranno più leggibili.

Ingenious-Label-Design-Ensures-Food-Safety-2.png

Fonte immagine:

Via | TRASHFOOD

Questo articolo è stato pubblicato in ABOUT ENVIRONMENT, FOOD DESIGN, FOOD SAFETY, PACKAGING, TECNOLOGY e contrassegnato come , , da FOODA . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su FOODA

FOODA – Associazione per il Food Design – è un’organizzazione di progettisti, studiosi, comunicatori, aziende e istituzioni con fuoco sullo studio, la progettazione e l’innovazione degli Atti Alimentari. FOODA promuove la cultura progettuale degli Atti Alimentari assolvendola a elemento culturale, economico e ambientale di fondamentale importanza per la società contemporanea e futura, dando impulso all’innovazione di processo e di prodotto e potenziando le competenze degli operatori del settore. Obiettivo di FOODA è definire la disciplina del Food Design, il ruolo e le competenze del Food Designer; incrementare la consapevolezza, lo studio, la ricerca e l’interdisciplinarietà all’interno del paradigma degli Atti Alimentari promuovendo una corretta gestione e una progettazione sostenibile dei processi, dei prodotti e degli immaginari legati al cibo. FOODA intende perseguire i suoi obiettivi per mezzo di iniziative culturali, progetti di studio e ricerca autonomi e in cooperazione con enti e aziende, fornendo formazione e informazione professionale ai suoi soci, consulenza specializzata agli operatori del settore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...