EXPO: ACCORDO MUSEO SCIENZA E TECNOLOGIA PER PROGETTI SU TEMA

(AGI) – Milano, 26 gen. – Una convenzione per lavorare assieme e sviluppare progetti educativi e culturali, coinvolgendo il grande pubblico con tematiche tecnico-scientifiche. E’ questo lo scopo dell’accordo siglato stamattina da Expo 2015 spa e dalla Fondazione Museo Nazionale della scienza e della tecnologia, che lavoreranno assieme sullo sviluppo del tema “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”. La convenzione e’ stata firmata da Lucio Stanca, ad di Expo 2015 spa, e da Giuliano Urbani, presidente della Fondazione. “Questo accordo – ha spiegato Stanca a margine della firma a Palazzo Reale – testimonia che l’Expo e’ un evento essenzialmente culturale e particolarmente attento alle nuove generazioni. La firma della convenzione ci consente di stringere rapporti con il mondo della scuola e della cultura, realta’ fondamentali per la crescita intellettuale e culturale dell’Expo Generation. E’ importante intraprendere una collaborazione fin da ora, perche’ il processo di crescita che sfocera’ nell’esposizione universale e’ parte integrante dell’Expo stessa e vogliamo costruire un percorso da qui al 2015 capace di proseguire anche oltre l’evento. Lavoriamo per una crescita progressiva e per una progressiva presa di coscienza del tema, delle nuove tecnologie e delle tecniche per risolvere i problemi legati all’alimentazione”.
  Una posizione condivisa da Urbani, che ha aggiunto che il rapporto di collaborazione “ha la finalita’ di sviluppare progetti educativi e culturali gia’ in programma al Museo, come il nuovo laboratorio interattivo dedicato all’alimentazione, che presenteremo il 9 febbraio, e come la mostra internazionale sull’alimentazione, progetto che ci vede partner insieme alla Cite’ des Sciences et de l’Industrie di Parigi e ad altre istituzioni scientifiche e che debutta a Parigi il 2 febbraio.
  Insieme realizzeremo iniziative rivolte al grande pubblico su argomenti di carattere tecnico-scientifico in tema di alimentazione in vista dell’Expo di Milano”. In particolare, il nuovo laboratorio del Museo, “intende essere una cucina ‘a vista’, in cui costruire comprensione e consapevolezza sugli aspetti scientifici legati al cibo” e vuole aiutare “la nascita di un atteggiamento consapevole” nei confronti del tema dell’alimentazione, affrontando quattro macrotemi: i principi nutritivi e gli stili di vita, il cibo e la salute, la filiera produttiva degli alimenti, la preparazione in cucina e la digestione del cibo. Temi che ricorrono anche nella mostra in programma a Parigi da febbraio e poi a Milano dal 2011 a maggio 2012, che vuole “indagare le principali tematiche legate all’alimentazione e al consumo del cibo, agli stili di vita e all’importanza della convivialita’”. Anche qui la mostra e’ stata divisa i alcuni macrotemi: l’equilibrio alimentare, perche’ mangiare, l’analisi degli alimenti, le percezioni culturali e infine il cittadino-consumatore.

VIA | agi.it

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...